Con CDP , due nuove grandi residenze studentesche a Venezia e a Padova

https://www.riccispa.it/wp-content/uploads/2021/04/Camplus_Padova_progetto-cmr_1-1280x860-1.jpg

A partire dall’inizio del prossimo Anno Accademico 2019-20 sarà disponibile il nuovo studentato di via Delù, i cui lavori proseguono a ritmo serrato per mettere a disposizione degli studenti che vivono in città un totale di 200 posti letto a canoni calmierati distribuiti in 204 nuovi alloggi, di cui 4 monolocali, 90 camere singole, e 55 camere doppie.

L’intero Piano di student housing in cui è inserito lo studentato fa leva su fondi messi a disposizione da Cassa depositi e prestiti e dall’INPS per sviluppare, attraverso il Fondo immobiliare Erasmo, un investimento da 120 milioni di euro per realizzare 3.000 nuovi posti letto a tariffe convenzionate nelle principali città universitarie italiane.

Il progetto, frutto della riqualificazione di un immobile sfitto da anni, rappresenta un intervento di rigenerazione urbana destinato a incrementare l’attuale offerta abitativa per gli studenti: gli alloggi, che saranno locati agli ospiti già arredati, sono stati progettati per garantire a ogni studente oltre alla zona notte con armadio guardaroba, un angolo studio e servizi, con cucina attrezzata.

L’offerta abitativa sarà affiancata da una serie di servizi e spazi comuni concepiti per favorire la vita di comunità degli ospiti: sale studio, palestra, hall con zona relax, una sala lavanderia, deposito bici, servizio di reception diurna e il presidio notturno.

La Residenza di Via Delù è una struttura sostenibile, in classe energetica B, dotata di pannelli fotovoltaici e pompe di calore. Utilizza, inoltre, dei sistemi di controllo “Build Management” in grado di ottimizzare la gestione del risparmio energetico.

L’iniziativa, del valore di circa 13 milioni di Euro, è stata realizzata grazie alle risorse rese disponibili da CDP Investimenti SGR (Gruppo Cassa depositi e prestiti) attraverso il Fondo FIA e dal Fondo Aristotele (interamente sottoscritto da INPS), quotisti rispettivamente al 60% ed al 40% del Fondo Erasmo, gestito da Fabrica Immobiliare SGR, primario asset manager immobiliare.

La progettazione è stata affidata a Progetto CMR mentre i lavori di realizzazione sono stati eseguiti da Ricci Spa ed Altintech, selezionati ad esito di una procedura indetta da Fabrica SGR. MCM ha affiancato la SGR nelle attività di project management.